7 LUGLIO – MANIFESTAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI DEI DISABILI

L’A.N.P.I. di Como aderisce alla mainifestazione nazionale che di terrà a Roma mercoledì 7 luglio, dalle ore 10, davanti a Montecitorio, promossa dalle associazioni dei disabili F.A.N.D. (Federazione  Associazioni Nazionali Disabili) e F.I.S.H. ( Federazione Italiana per il superamento dell’handicap) contro le norme discriminanti e inaccettabili previste dalla manovra economica, e dall’emendamento del relatore, in tema di invalidità.

Nel testo, nonostante le dichiarazioni di questi ultimi giorni, persiste l’inalzamento della percentuale d’invalidità necessaria per la concessione dell’assegno mensile di assistenza agli invalidi civili parziali ( 256 euro al mese).

Inoltre, l’emendamento introduce una correzione alla modalità applicativa, che conserva il precedente limite del 74% nei casi di patologia unica e lo innalza all’85% per le persone affette da più patologie, le quali, singolarmente valutate, hanno percentuali d’invalidità inferiori al 74%. 

In aggiunta, nelle nuove norme in materia di disabilità, si ridefiniscono i requisiti medico legali per il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento, restringendo il numero dei possibili titolari solamente ai casi gravissimi.

L’A.N.P.I. di Como si oppone fermamente alle nuove norme della manovra finanziaria, ricordando uno dei pricipi fondanti la nostra costituzione:

Art. 3

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese