10 AGOSTO, PIAZZALE LORETO

71° ANNIVERSARIO
ECCIDIO DI PIAZZALE LORETO
10 AGOSTO 2015

 

ORE 10 – Deposizione di corone di fiori davanti alla stele ai 15 Martiri
INTERVENTO DI MASSIMO CASTOLDI
(Fondazione Memoria della Deportazione) 

 

ORE 21.00 – CERIMONA COMMEMORATIVA
Interventi di:
 
Sergio Temolo, a nome dei familiari dei 15 Martiri;
 
Danilo Margaritella, Segretario Generale UIL Milano Provincia e Regionale
 
Gianni Mariani della FIAP
 
Roberto Cenati, Presidente ANPI Provinciale di Milano
 
Coordina: Ivano Tajetti, segreteria ANPI Provinciale di Milano

Letture di Andrea Facciocchi, Compagnia Extramondo Frammenti musicali di Renato Franchi

 

SENTENZA SULLA STRAGE DI BRESCIA

“Caro Manlio, è una tua vittoria”

23 luglio 2015

 

Dopo la sentenza di condanna per la strage di Piazza della Loggia a Brescia, soddisfazione del Presidente Nazionale dell’Anpi, Carlo Smuraglia, nella lettera al Presidente dell’Associazione familiari delle vittime, Manlio Milani 

 

Carissimo Manlio,
ho appreso con grandissima gioia la notizia della sentenza della Corte d’Appello di Milano, che dice finalmente una parola di verità (purtroppo, restano tante altre parole che avrebbero dovute essere pronunciate e non è stato possibile averle) non solo sulla matrice della strage, che ci è stata nota fin dal primo momento, ma almeno su alcuni dei responsabili.

Il “singolare“ connubio fra i due imputati, oggi, certamente è, di per sé, significativo, perché attribuisce un’ulteriore colorazione alla matrice fascista. Per tanti anni si è parlato di connessione, di depistaggi, di figure ambigue; adesso c’è una sentenza che dà a tutto questo un volto e un nome. Certamente non è tutto (per di più, c’è da aspettare la Cassazione, ma non ho dubbi – conoscendo la precedente sentenza di rinvio- sull’esito finale positivo), ma è uno squarcio di verità e di giustizia su una terribile tragedia. Lo si deve allo sforzo di tutti, Magistrati, Avvocati, Associazioni, cittadini, che ti sono stati accanto nelle tua lunga e appassionata battaglia; ma soprattutto lo si deve alla tua costanza, al tuo impegno, che ha travalicato il personale (pur legittimo e naturale) per diventare civile, per trasformarsi in una ricerca di verità su tutte le stragi del dopoguerra, sulle vicende terribili che il Paese ha vissuto. Perciò, questa – che ben può essere considerata una ”tua” vittoria – e’, al tempo stesso, un segno di speranza per tutti.

Un abbraccio affettuosissimo,
Carlo Smuraglia

PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA

A.N.P.I. Sezione di Dongo

Sabato 25 Luglio dalle ore 12:00

al Rifugio Mottafoiada

Pastasciutta Antifascista”

 

Alla caduta del Fascismo, il 25 luglio del 1943, fu grande festa a Casa Cervi, come in tutto il Paese. Una gioia spontanea di molti italiani che speravano nella fine della guerra, nella morte della dittatura. La Liberazione verrà solo 20 mesi dopo, al prezzo di molte sofferenze. Ma quel 25 luglio, alla notizia che il duce era stato arrestato, c’era solo la voglia di festeggiare. A Campegine, i Cervi insieme ad altre famiglie del paese, portarono la pastasciutta in piazza, nei bidoni per il latte. Con un rapido passaparola la cittadinanza si riunì attorno al carro e alla “birocia” che aveva portato la pasta. Tutti in fila per avere un piatto di quei maccheroni conditi a burro e formaggio.

Per ricordare una data simbolica della nostra storia, quando la pastasciutta era in bianco e le camice no…

 

 

Nel pomeriggio

Pierfranco Mastalli

presenterà il suo libro

L’arresto di Mussolini a Dongo

e la resa della Colonna tedesca a Colico”

(27 e 28 Aprile 1945)

 

 

Per prenotazioni (entro il 18 luglio) chiamare:

Daniela: 338 1238148

Danilo: 335 6253012

 

Punto di ritrovo in Piazza Paracchini a Dongo alle ore 10:30

COMUNICATO ANPI MILANO

No dell’ANPI al Convegno xenofobo in Regione Lombardia

 

L’ANPI Provinciale di Milano ritiene estremamente grave che la Regione Lombardia ospiti nella sua sede istituzionale un Convegno con Roberto Fiore, leader del movimento di estrema destra Forza Nuova e con László Toroczkai, sindaco ungherese di Asotthalom, ideatore del muro anti profughi da costruire al confine serbo.

L’iniziativa che si svolgerà giovedì 9 luglio a Palazzo Pirelli si pone in aperto contrasto con la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e con l’articolo 10 della Costituzione repubblicana che riconosce il diritto di asilo a tutti coloro ai quali sia impedito nel proprio Paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche.

Milano, città solidale e multietnica respinge con determinazione iniziative xenofobe, intolleranti e apertamente contrarie ai principi della Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza.

 

Milano, 8 Luglio 2015

 

Roberto Cenati
Presidente ANPI Provinciale di Milano